Hacker filo-russi bloccano il sito web della Merkel

merkel-piange

 

Hacker hanno bloccato il sito internet della cancelliera tedesca Angela Merkel, oggi, in un attacco online rivendicato da un gruppo di filo-russi contrari al governo dell’Ucraina. Colpite anche diverse pagine di istituzioni tedesche. Il sito internet ufficiale di Merkel e quelli del governo e del Bundestag, la camera bassa tedesca, sono diventati temporaneamente inaccessibili.

Il portavoce del governo ha definito “un attacco grave” l’azione hacker. Il portavoce ha detto che l’attacco è avvenuto alle 10. “Il centro dati del nostro provider è sotto un grave attacco, apparentemente causato da diversi sistemi esterni”, ha spiegato. Hacker che si sono definiti “CyberBerkut” (“Berkut” sono gli agenti antisommossa ucraina) hanno rivendicato in un comunicato l’attacco al sito di Merkel e a quello del Bundestag.

L’azione si è verificata mentre il primo ministro ucraino Arseniy Yatsenyuk si trova a Berlino, dove deve incontrare il presidente Joachim Gauck e la stessa Merkel. Gli hacker hanno chiesto alla Germania di “smetterla di dare sostegno finanziario e politico al regime criminale di Kiev, che ha innescato una sanguinosa guerra civile”. A loro dire, Yatsenyul è alla ricerca di ulteriore aiuto finanziario dall’Unione europea e dal Fondo monetario internazionale “per estendere la guerra e non ricostruire l’infrastruttura distrutta del nostro paese”. (Fonte Afp).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -