Vigili Roma, Ospol: il 31 dicembre assente il 45% e non l’83,5%

MASSIMO BARSOUM AGENZIA TOIATI ESCLUSIVA MESSAGGERO PER DAVIDE DESARIO

 

I vigili di Roma capitale che non si sono presentati al lavoro la sera del 31 dicembre per motivi di salute sono stati al massimo il 45% di tutti quelli in servizio ordinario. Lo sottolinea Emanuele Fabiani, dirigente dell’Ospol, sindacato della polizia municipale.

“L’amministrazione – aggiunge all’Agi Fabiani – e’ arrivata a quell’83,5% di assenti inserendo nel calcolo anche dei colleghi che erano in ferie programmate, in malattia da diversi giorni, o che che donavano il sangue. Si faceva pertanto riferimento all’intero Corpo, mescolando una serie di situazioni che non dovrebbero invece essere prese in considerazione”.

Fabiani ha comunque confermato che c’e’ stata un’azione di protesta non dando disponibilita’ volontaria al turno straordinario del 31 sera. Questo, ha spiegato, per sottolineare le gravi difficolta’ che sta attraversando il Corpo dei vigili urbani, in particolare con la decurtazione dello stipendio prevista dal nuovo contratto. Il sindacalista ha infine riconosciuto che e’ in corso una dura contrapposizione tra il Corpo dei vigili e il suo comandante, Raffaele Clemente.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -