Napoli, lunga attesa al pronto soccorso: 2 medici pestati, volano sedie e oggetti

polizia-prontosoccorso

 

Quello del San Giovanni Bosco, ospedale tra i piu’ grandi di Napoli, e’ l’unico Pronto Soccorso senza triage, e non sono infrequenti i battibbecchi tra i pazienti in attesa, gli insulti ai medici, e anche qualche operatore della sanita’ aggredito. Ma ieri, l’ennesima situazione di esasperazione e’ finita con due chirurghi feriti, e il Pronto Soccorso in mano solo al medico di guardia, anche perche’ l’altra anomalia del nosocomio e’ quella di avere due chirurghi che si occupano dell’accettazione in Pronto Soccorso anziche’ operare. Sono gli effetti dei tagli alla sanità

Tutto nasce da lunghe attese, quando uno dei due chirurghi dice ad un paziente “un attimo solo”, per invitarlo ad attendere mentre chiude una scheda. L’uomo ha preso la sedia e l’ha scaraventata contro Lucio Paesani, invenendo. Il medico ha riportato un trauma cranico e contusioni multiple anche ad un braccio, ed e’ stato giudicato guaribile dal medico di guardia, Angelo Sorge, in 15 giorni, salvo la visita ortopedica per capire se ci sono conseguenze al braccio.

Felice Bicchetti e l’altro chirurgo, intervenuto per sedare gli animi e contro il quale altri pazienti e persone in attesa hanno scaraventato oggetti in faccia, tanto da fargli riportare un trauma facciale. E per non farsi identificare, i violenti hanno rubato le schede e i referti, tra i quali c’erano anche quelli con i nomi degli aggressori. Sul caso indagano i carabinieri.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -