Anno nuovo problemi vecchi dei dipendenti del CARA di Gradisca

CIE, Gradisca d' Isonzo

di Ettore Ribaudo

Sempre “caro” mi fu quest’ermo colle……. Iniziava così una poesia di Leopardi, adesso comprenderete come mai la cito.

Non sarà un anno roseo per i dipendenti della connecting people che lavorano all’interno del CARA di Gradisca d’Isonzo alle prese sia con cinque stipendi arretrati sia con i sindacati inutili che nulla hanno fatto per cercare di risolvere definitivamente questa storia; ma si sa nessun delegato sindacale è mai rimasto senza….sedia. Adesso all’orizzonte vi è il nuovo spettro del licenziamento.
Ma gli inutili sindacalisti che dovrebbero tutelare i dipendenti della connecting people hanno proclamato per il 12 gennaio un giorno di sciopero, l’ennesimo oserei dire senza avere concluso nulla. A onor del vero le prime volte neanche si facevano vedere salvo poi dopo averne cazziato uno per telefono ecco che “timidamente” ed inutilmente escono fuori dal letargo come orsi in primavera.
E’ un vero peccato che questi pseudo “amici dei lavoratori” non abbiano battuto i pugni quando era il momento chiedendo non solo il rispetto dei contratti ma che venissero bloccati gli emolumenti che spettavano alla connecting people e dati ai lavoratori per gli stipendi mai versati a chi lavora per loro; ma forse per gli “umili” sindacalisti era chiedere troppo vista l’inefficacia della loro azione condotta fino ad ora dove lo stillicidio del lavoro è la prassi abitudinale.

Adesso si profila all’orizzonte non solo la cassa integrazione per i dipendenti della connecting people, ma il licenziamento vero e proprio con conseguenze disastrose per loro e per le famiglie in essere. A questo punto sarebbe il caso che i famosi “amici dei lavoratori” si dessero da fare seriamente per evitarne il licenziamento. Una proposta potrebbe essere l’autogestione della struttura con un tutor che permetta di intraprendere questo passaggio da lavoratori a Soci lavoratori-imprenditori, magari con nuove assunzioni e con stipendi puntuali e a misura di essere umano.

Un sospetto mi balena agli occhi; non è che si vuole mandare a casa i lavoratori della connecting people per assumerne altri, magari stranieri con stipendi da prefisso telefonico?
Cari sindacalisti vogliamo far in modo che l’Italia sia una Repubblica Farinettiana dove se vuoi lavorare devi esser in primis “Rumeno” e devi accontentarti di 3 euro l’ora?
Forse adesso Leopardi riscriverebbe la poesia l’Infinito così: Sempre CARA mi fu quest’ermo colle….., si ma non ai sindacati.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -