Risposta di Putin alle sanzioni: la Crimea è “tornata a casa”

putin

 

Il “ritorno a casa” della Crimea rimarra’ un evento storico per la Russia: lo ha affermato il presidente Vladimir Putin, nel corso del discorso di fine anno trasmesso in tv. “L’amore per la patria e’ uno dei sentimenti piu’ potenti ed edificanti, si manifesta in un pieno nel sostegno fraterno alla popolazione della Crimea e di Sebastopoli, quando hanno deciso in modo risoluto di tornare a casa”, ha affermato Putin, parlando dell’adesione della penisola ucraina. Un evento che “segnera’ per sempre un’epoca nella storia” della Russia, ha ribadito il presidente.

Il discorso di Putin e’ stato trasmesso nelle regioni orientali della Russia e sara’ mandato in onda prima di mezzanotte sulle tv di Mosca.

L’Unione europea ha imposto ieri nuove sanzioni sulla Crimea, mettendo al bando tutti gli investimenti e le navi da crociera dai suoi porti per ribadire l’opposizione all’”annessione illegale” della penisola da parte della Russia. “L’annessione e’ illegale e quello che stiamo facendo e’ parte della (politica) di non riconoscimento”, ha spiegato la portavoce della Commissione Ue, Maja Kocijancic.

Putin se ne infischia, Usa e UE muoiono (anche) di rabbia.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -