Consap: a Messina il giorno di S. Stefano immigrati e poliziotti sotto l’acqua

Porto di Messina, il giorno di S. Stefano immigrati e poliziotti sotto l’acqua. La Consap denuncia ancora una volta le disorganizzazioni del sistema.

sbarchi

Nonostante il freddo ed il cattivo tempo, l’emergenza migranti non sembra arrestarsi quest’anno, ed a pagare le conseguenze di una organizzazione approssimativa sono anche i poliziotti- dicono dalla Segreteria messinese del sindacato di Polizia Consap.
Il 26 dicembre poliziotti del Reparto Mobile di Palermo, della Questura di Messina e personale della Polizia Scientifica e sono stati impiegati presso il porto di Messina per dare assistenza allo sbarco dei circa novecento migranti, appena salvati nel canale di Sicilia.

I Poliziotti che hanno raggiunto il molo verso le 18.00, si sono presto resi conto che, nonostante la pioggia battente ed il freddo, non era stata preparata l’assistenza necessaria per l’accoglienza dei migranti eccezion fatta per due tende, una della CRI ed una della Protezione Civile Regionale assolutamente insufficienti a dare riparo dalle piogge sia ai poliziotti che ai migranti. Piogge che fino alla serata hanno continuato a cadere abbondanti.

A soffrire questa situazione c’erano ovviamente anche i migranti, il cui unico “riparo”, per alcune ore è stato il telino termico- in vinile dato loro a bordo della nave militare ed i cui animi, come è comprensibile, si andavano sempre più esagitando. Le operazioni al molo sono andate avanti ben oltre le 21.
Alla fine, tutti zuppi d’acqua e infreddoliti, migranti e poliziotti, sono andati con autobus pubblici e privati, che hanno fatto la spola, dal porto al ex-campo baseball, dove è stata allestita una tendopoli.

“Come possiamo fare ad andare avanti così- dichiarano all’unisono Igor Gelarda e Filippo Micalizzi, rispettivamente, Segretario Regionale e segretario Provinciale Messina della Consap- I poliziotti hanno dovuto operare per diverse ore sotto l’acqua, e al freddo, in condizioni a dir poco precarie. In una situazione che si sarebbe potuta assolutamente evitare se solo ci fosse stata una maggiore organizzazione, un maggiore coordinamento ed una maggiore attenzione. Visto che l’emergenza immigrazione non sembra arrestarsi neanche in inverno bisogna trovare una soluzione alternativa all’utilizzo della Polizia in questi termini! Non può passare tutto sulle spalle dei poliziotti, anche un esodo inarrestabile dall’Africa”.

Filippo Micalizzi Igor Gelarda
Segretario Provinciale Consap Messina Segretario Regionale Consap Sicilia



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -