Romeno ubriaco litiga con la compagna e le da’ fuoco

Per motivi di gelosia, un romeno ubriaco ha dato fuoco alla sua compagna. La donna è gravissima

fuoco26 dic. – Ha litigato per motivi di gelosia, le ha gettato addosso liquido infiammabile e le ha dato fuoco: un cittadino romeno e’ stato arrestato con l’accusa di tentato omicidio verso la compagna che si trova in gravissime condizioni al reparto grandi ustionati dell’Ospedale Sant’Eugenio di Roma. La donna, una romena di 42 anni,ha riportato ustioni di secondo e terzo grado sul 25% del corpo.
Prima di essere intubata, la vittima ha dichiarato ai medici che si stavano prendendo cura di lei che si era trattato di un incidente domestico a seguito dell’esplosione di una bombola di gas all’interno dell’appartamento dove vive con il compagno.
Gli agenti si sono recati sul posto e precisamente in via Sepino in zona Casilino, dove la donna era stata soccorsa dal 118.

[callout template=”002″] Bergoglio: “I migranti, con la loro stessa umanita’, prima ancora che con i loro valori culturali, allargano il senso della fraternita’ umana“[/callout] All’interno dell’appartamento non e’ stato pero’rilevato alcun principio di incendio, ne’ tantomeno una situazione post deflagrazione di una bombola di gas. Sul posto e’ giunto dunque personale della polizia scientifica ed e’ tornato a casa anche il compagno della donna, identificato per H.F., 41enne romeno ubriaco, che ha dichiarato agli uomini della Polizia che la donna si era data fuoco da sola confondendo una bottiglia di plastica contenente benzina con una di vino e dal momento che stava fumando, ha subito preso fuoco nonostante l’uomo stesso si fosse prodigato nello spegnere le fiamme. Ma gli agenti, non rilevando alcuna traccia di liquido infiammabile o di un’esplosione, hanno approfondito le indagini ed hanno trovato in casa una tanica bianca con all’interno del liquido infiammabile.

A quel punto, l’uomo ha confessato agli inquirenti di aver avuto una discussione per gelosia con la donna e, dopo essersi versato del liquido contenuto nella tanica in bocca, lo ha poi espulso addosso alla compagna accendendolo mediante un accendino e provocando una grossa fiammata. H.F. e’ stato quindi accompagnato al commissariato Casilino e sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria per il reato di tentato omicidio. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -