Scozia: la chiesa apre a preti uomini e donne apertamente gay, è rivolta

gay-scozia

 

18 dic. – Si teme una rivolta fra i politici di Edimburgo e fra le Chiese minori dopo la proposta della Chiesa di Scozia – attualmente in fase di elaborazione – di accettare come preti uomini e donne apertamente omosessuali e persino impegnate in relazioni di coppia con persone dello stesso stesso. Soprattutto i deputati conservatori del Parlamento di Edimburgo, come Alex Johnstone, hanno avvertito che una simile apertura andrebbe “contro i principi stessi della confessione religiosa”, mentre l’ala piu’ evangelica della popolazione scozzese ha espresso una “fortissima preoccupazione”.

Finora, fra chi ha diritto di voto fra i presbiteri che dovranno approvare la riforma (la Chiesa di Scozia non ha i vescovi da piu’ di tre secoli), i favorevoli alla riforma sono 21 su 46, ma si lavora a livello di relazioni e di “moral suasion” per convincere molti di loro ad approvare un qualcosa che renderebbe la Chiesa di Scozia fra le piu’ innovative, in termini di diritti civili, al mondo.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -