Pakistan: maestra arsa viva davanti agli studenti obbligati a guardare

fuoco16 dic. – Tra i tanti dettagli dell’orrore che emerge dall’attacco talebano alla scuola militare di Peshawar in Pakistan il racconto di alcuni studenti scampati alla morte di una loro insegnante “arsa viva” davanti a loro in classe da uno dei sei membri del commando: “Hanno letteralmente cosparso la donna di benzina e le hanno dato fuoco obbligando i bambini a guardare”.

Kyenge: no all’islamofobia, la diversità è ricchezza

Lo riferisce il britannico Independent raccogliendo una testimonianze da Peshawar.

Non c’e’ fine all’orrore frutto di estremismo e fanatismo. In Pakistan, a Peshawar, un commando talebano ha attaccato una scuola militare: e’ stata un’ecatombe. Al momento 130 vittime, di cui 123 bambini, tutti probabilmente con meno di 15 anni.

Quando e’ cominciato nell’istituto c’erano circa 500 ragazzi, tra i 10 e 18 anni; ancora negli ultimi minuti sono stati tirati fuori decine di ragazzi. Al momento risultano uccisi sei uomini del commando e non e’ chiaro se ci siano ancora terroristi all’interno: probabilmente si’ se e’ vero, come sembrerebbe dagli ultimi sviluppi, che il commando era composto da una decina di uomini.

Tutti sarebbero entrati con giubbotti esplosivi, qualcuno li ha sentiti parlare con accento straniero e, tra di loro, in arabo; e avrebbero usato i ragazzini come scudi umani.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -