Caso marò: martedì la Corte Suprema indiana decide sulla libertà provvisoria

MARO

 

14 DIC – Martedì 16 dicembre potrebbe essere un giorno importante nella vicenda di Salvatore Girone e Massimiliano Latorre, i due marò italiani accusati di aver ucciso due pescatori indiani nel febbraio del 2012 nel corso di un’operazione antipirateria. Si riunirà infatti in udienza la Corte Suprema indiana, chiamata a discutere sulla libertà provvisoria dei due fucilieri di Marina.

Nel corso dell’udienza, apprende l’Adnkronos da fonti qualificate, potrebbe anche essere presa una decisione sulla richiesta avanzata dai legali di Salvatore Girone di poter trascorrere in Italia il periodo delle festività natalizie.

L’altro marò, Massimiliano Latorre, si trova già nel nostro Paese dallo scorso mese di settembre e usufruirà fino al 13 gennaio di un permesso speciale concesso per motivi di salute dopo l’ictus che lo ha colpito mentre si trovava in India.

L’accusa contro i due marò italiani si riferisce a quanto accaduto nel corso della missione di protezione della nave mercantile italiana Enrica Lexie, al largo dell’India. Il 19 febbraio 2012 i due fucilieri vennero arrestati con l’accusa di omicidio dopo la morte di due pescatori indiani. ADNKRONOS



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -