Kyenge: “rinforzare i mezzi di soccorso in mare, fare presto”

kyenge

 

13 dic – Con o senza Mare Nostrum flusso migranti non cambia- “Sul dopo Mare Nostrum, i numeri smentiscono la propaganda”, dice l’europarlamentare Pd Cécile Kyenge.

“Nonostante Triton operi entro un limite quasi a ridosso delle nostre coste e Mare Nostrum sia stato drasticamente ridimensionato, per avviarsi nei prossimi giorni alla completa dismissione – prosegue Kyenge – il numero di migranti soccorsi in mare nel mese di novembre è quasi quintuplicato rispetto allo stesso mese del 2013. Neanche l’inverno sembra fermare i mercanti di morte”.

Non era dunque Mare Nostrum a ‘incentivare’ le partenze, come i populisti hanno più volte accusato – sottolinea la parlamentare europea – ma una tragica crisi umanitaria internazionale che genere un’enorme flusso di profughi e l’assenza di politiche d’asilo in grado di superare l’emergenza”.

“Il tempo scorre, mentre vite umane sono inghiottite dalle acque del Mediterraneo – continua Kyenge -. Dobbiamo fare presto, serve un passo in avanti ed una vera strategia globale dell’Europa. Servono luoghi per esaminare le domande di asilo oltre i confini europei, mentre dobbiamo rinforzare i mezzi di soccorso in mare e di contrasto ai trafficanti”.

“Il Parlamento Europeo voterà la settimana prossima a Strasburgo una risoluzione, approvata ieri a larga maggioranza dalla Commissione parlamentare di cui faccio parte, che va proprio nella direzione di una strategia globale di gestione dei flussi migratori. Senza questa nuova strategia europea, Triton appare una pura scommessa sulla vita umana”.

“Sconcertante il richiamo del direttore esecutivo di Frontex, che ha rilevato nei giorni scorsi troppe azioni di salvataggio o oltre l’area assegnata, da parte della missione Triton – conclude Kyenge – È ormai evidente. Triton non è uno strumento sufficiente. O cambiano le regole d’ingaggio di Frontex o gli Stati Membri si dotino di uno strumento efficace di contrasto ai trafficanti di morte e di salvataggio delle persone alla deriva”.



   

 

 

3 Commenti per “Kyenge: “rinforzare i mezzi di soccorso in mare, fare presto””

  1. Una bella zattera per mandare lei in Africa ! Per la tua ignoranza ,”Mare Nostrum”,ha solo cambiato nome !!!

  2. Che bello PONTIFICARE…

  3. Finche’ ci saranno degli incoscenti razzisti tribali che faranno 40 figli alla volta come il padre della ex minestra arriveranno a milioni,!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -