Il teorico dell’islam europeo? Un terrorista finito nel mirino dell’Interpol

al-Qaradawi

 

13 dic – Lo sceicco egiziano Yussef al-Qaradawi, 88enne presidente del Cefr-Consiglio europeo della fatwa e della ricerca, organo giuridico della Foie-Federazione delle organizzazioni islamiche d’Europa, è finito nella lista nera dell’Interpol.

Pesantissime le accuse nei suoi confronti: «incitamento e sostegno all’esecuzione di omicidi intenzionali, aiuto ai detenuti in fuga, incendi dolosi, atti vandalici e furti». Il che non stupisce. Nei suoi libri – come Il lecito e l’illecito – ed in numerosi interventi televisivi – come quelli su Qatar Tv -, già ha ripetutamente raccomandato le operazioni kamikaze – anche a costo di uccidere civili -, lo sterminio fisico di apostati ed omosessuali, la facoltà di picchiare e violentare le donne, definite «provocatrici, poiché non vestite in modo decente», ciò per cui sarebbe giusto «punirle».

Ospite per diversi anni dei congressi dell’Uoif – la federazione islamica francese, che raggruppa ben 400 moschee -, al-Qaradawi è intervenuto più volte anche presso le scuole aderenti allo Iesh, l’istituto di formazione alla lingua araba ed alle scienze islamiche. Ad indicare, quanto spazio gli si conceda a livello internazionale e quanto egli sia in grado di condizionare il pensiero e la formazione delle nuove leve musulmane nel mondo.

Attualmente, in Francia, solo il Fronte Nazionale chiede l’interdizione dell’Uoif e la chiusura delle sue moschee. Gli altri partiti, in particolare l’Ump ed i socialisti del Ps, viceversa, ne finanziano la costruzione in ambito locale, utilizzando oltre tutto soldi pubblici.

NOcristianofobia

interpol-al-Qaradawi



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -