Zingaretti: lo schifo delle tessere comprate del PD

TESSERA-PD

 

11 dic 2014 – Mettere un punto allo “schifo di chi si chi si comprava pacchi di tessere o pagava la propria sezione”. E’ stato duro il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, nel suo intervento dinanzi ai cittadini e agli iscritti del Pd riuniti a Roma, al Laurentino 38, per un incontro pubblico che ha visto tra i protagonisti il neo commissario del partito romano, Matteo Orfini, e il sindaco di Roma, Ignazio Marino.

Un intervento appassionato, quello di Zingaretti, che non ha lasciato spazio a dubbi ponendo l’accento sulla necessita’ di far un cambio di passo rispetto al passato sottolineando la discontinuita’ e ricordando quanto le scelte fatte dal Pd siano sempre state condotte nel segno della lotta alla criminalita’. Per il governatore, premesso che chi ha sbagliato dovra’ pagare, per rifondare il Pd della Capitale bisogna puntare sulla cultura politica che deve guardare al bene della comunita’. Due i ringraziamenti di Zingaretti: il primo a Matteo Orfini che dovra’ far chiarezza su quanto accaduto nel Partito e nei circoli e poi al Procuratore Capo di Roma, Giuseppe Pignatone



   

 

 

1 Commento per “Zingaretti: lo schifo delle tessere comprate del PD”

  1. Con la superiorità morale dei comunisti ci si può pulire il culo ! Viva il Monte dei Paschi e la Cooperativa R=SSA 29 Giugno, Viva il criminale redento, Nessuno tocchi Caino !

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -