Borghezio: Juncker non si preoccupi, Renzi gli ubbidirà

juncker_renzi

 

10 dic – “Juncker richiama l’Italia a politiche di rigore dei conti dall’alto del pulpito costruito con il favore delle grandi multinazionali mondiali; il lussemburghese Presidente della Commissione, autore del regime fiscale “agevolato” del quale godono le più grandi imprese multinazionali sottraendo risorse alla fiscalità UE, minaccia ritorsioni “poco piacevoli” se l’Italia dovesse venir meno dall’applicazione delle regole di austerity di Bruxelles.

Stia tranquillo: il Governo Renzi che gli ha promesso obbedienza e l’ha difeso sullo scandalo Luxleaks nonostante la sua risibile e raffazzonata proposta dei 300 miliardi di euro per la crescita (risorse inesistenti nel bilancio UE) continuerà ad eseguire la ricetta dell’elite dei burocrati europei: tagliare i salari dei lavoratori ed uccidere il tessuto produttivo del Paese per rallentare la fine, inevitabile, dell’euro e continuare a tenere sotto scacco le realtà produttive principali concorrenti della Germania”.



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -