Genova, bimbo chiama il 113 per noia: invita la poliziotta a cena e fa arrestare la mamma

bambino-al-telefono

 

9 dic – GENOVA – Nove anni ma già con tanta voglia di scherzare. Soprattutto con le donne. Una voglia di scherzare che è costata cara alla madre del bimbo, arrestata proprio “per colpa” di suo figlio. Il bambino è stato lasciato solo in casa dalla mamma e lui, per noia, ha deciso di chiamare il 113.

La poliziotta che ha risposto alla chiamata, ha intrattenuto il piccolo fino all’arrivo della volante a casa. Nell’attesa, però, il bimbo ha pensato bene di spacciarsi per un diciottenne e di invitare a cena l’agente. Arrivati nell’appartamento i poliziotti hanno scoperto la verità: “il giovane” al telefono altri non era che un bimbo di nove anni. E, soprattutto, sua mamma, una donna di ventinove anni, era ricercata per una condanna, da scontare, di tre anni e tre mesi per traffico internazionale di stupefacenti e reati contro il patrimonio.

Dopo una breve ricerca gli agenti hanno rintracciato padre, madre e zia del piccolo, che erano in un bar nei pressi di casa. La donna è stata arrestata e trasferita al carcere di Pontedecimo. Il bimbo, invece, è stato affidato al padre. In attesa della cena con l’agente. (da GenovaToday)

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -