Procura di Roma: Alemanno non ha portato soldi all’estero

alemanno

 

8 dic – “Come viene confermato oggi dalla Procura di Roma la notizia di miei viaggi in Argentina per portare soldi è totalmente e manifestamente infondata. Questa notizia nasceva da un’intercettazione di una persona a me evidentemente ostile, come Luca Odevaine, braccio destro di Walter Veltroni da me allontanato dagli incarichi con il Comune di Roma”. Lo dichiara in una nota Gianni Alemanno.

“Ugualmente l’idea che io e mio figlio, allora minorenne, viaggiassimo dall’altra parte del mondo per portare soldi non solo può apparire folle a qualsiasi giudizio equilibrato ma – sottolinea – è facilmente riscontrabile attraverso i nostri passaporti. Infatti già ieri dalle carte risultava che gli inquirenti, dopo le opportune verifiche, avevano scartato questa pista“.

“Tutto ciò non ha impedito agli organi di informazione di dare la massima evidenza a questa notizia e io oggi chiedo che uguale risalto venga data alla smentita proveniente dalla Procura. Io non solo non ho mai portato un euro fuori dalle frontiere ma ho dovuto come più volte spiegato, vendere una casa e – spiega – accendere un mutuo per pagare i debiti della mia campagna elettorale. Anche questo è facilmente riscontrabile sulle carte”. adnkronos



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -