Procedere alla messa in Stato d’Accusa contro chi ha tradito il suo mandato

giustizia

 

7 dic – Noi Popolo Italiano titolare della Sovranita’ di questa Nazione Chiediamo agli Uomini di Legge da Noi preposti al rispetto della Legalità di Procedere alla messa in Stato d’Accusa di quanti, nell’esercizio del mandato di rappresentanza a loro conferito e/o usurpato per qualsiasi incarico Pubblico e/o di Interesse Pubblico, si sono prefissi di ottenere un interesse proprio e/o di terzi in contrasto con gli interessi del rappresentato (nella fattispecie Noi) creando un’Associazione a Delinquere di Stampo Mafioso finalizzata al perseguimento di un Arricchimento illecito attraverso la promulgazione di Norme ed Atti “Cicero pro domo sua” a tutela dei loro misfatti.

La barzelletta de “I diritti acquisiti non si toccano” vuole essere solo un modo per far credere che nulla si può cambiare, ma se ciò che si è ottenuto nasce da un intento illecito non può esserci ricorso che tenga. Siamo certi che non mancherà ai preposti di formulare una più corretta e legittima Accusa da applicare al caso sottoposto.

Tieni sveglie le leggi perché il sonno le uccide. Dà vita ai buoni esempi e sarai esentato dallo scrivere delle buone regole.”

Pitagora



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -