“Ma che ci sto a fare IO ancora in Polizia? I Cittadini hanno diritto di ribellarsi, NON SE NE PUO’ PIU!”

polizia

Ma che ci sto a fare IO ancora in POLIZIA ? I Cittadini hanno il diritto di ribellarsi , NON SE NE PUO’ PIU? !!
Il reato di corruzione con pene “severissime” : DA SEI MESI A 3 ANNI !!! cioè non si andra’ mai in carcere e se va bene ci sarà qualche mese da scontare agli A.D. (arresti domiciliari) poi ovviamente con vari permessi: “a spasso il cane” , “fare la spesa” o “lezione di piano”. Certo poi potranno aggiungere a questa pena “l’associazione a delinquere” allora si che forse si andrà in carcere “qualche mese….”

Ma com’è possibile che la LEGGE NON esista più e che le pene siano sparite?? Ma perchè NOI operatori delle forze dell’ordine dobbiamo rischiare la pena per quella caz.. di paghetta e poi tutto il nostro lavoro vederlo svanito nel nulla?? I magistrati tanto sono al sicuro con le nostre scorte, i politici anche, hanno chi li veglia di giorno e di notte e tanto se vogliono farli fuori tutti sanno benissimo che basta un clik e muore LUI, con tutti gli uomini della scorta e sempre “NOI” per quella paghetta con contratto scaduto da 5 ANNI!

Depenalizzazione di certi reati “MINORI O LIEVI” ? Ma stiamo scherzando??

Diamo via libera ai ladri, ai rapinatori , ai truffatori, venite stranieri a delinquere in Italia, il prezzo che si paga, NON ESISTE PIU’!!! Da poliziotto posso solo aggiungere che è semplicemente vergognoso , ora se volete potete scrivermi nei commenti anche : SBIRRO DI MERDA , BASTARDO FIGLIO DI PUTTANA”, è sempre reato , ma con un “chiedo scusa ” passa tutto !!
Ricordo che non scrivo a nome della mia categoria e scusatemi se ho usato qualche “parolaccia” ma sono davvero indignato e stufo di questi GOVERNANTI che non hanno idea di cosa sia la prevenzione e la sicurezza e chi ci rimetterà sarà sicuramente la cittadinanza, tanto LORO hanno le scorte, NOI cittadini abbiamo invece SOLO “PAURA”.

Maurizio Cudicio un poliziotto qualunque.

CORRUZIONE
Il pubblico ufficiale che, per l’esercizio delle sue funzioni o dei suoi poteri, indebitamente riceve, per sé o per un terzo, denaro o altra utilità o ne accetta la promessa è punito con la reclusione da uno a cinque anni.
Il presente articolo è stato così sostituito prima dal’ art. 6, L. 26.04.1990, n. 86 e poi dall’art. 1, comma 75, L. 06.11.2012, n. 190 con decorrenza dal 28.11.2012. Si riporta di seguito il testo previgente:
“(Corruzione per un atto d’ufficio) – Il pubblico ufficiale, che, per compiere un atto del suo ufficio, riceve, per sé o per un terzo, in denaro o altra utilità, una retribuzione che non gli è dovuta, o ne accetta la promessa, è punito con la reclusione da sei mesi a tre anni.
Se il pubblico ufficiale riceve la retribuzione per un atto di ufficio da lui già compiuto, la pena è della reclusione fino a un anno.”

REATI DEPENALIZZATI

La cosiddetta “microcriminalità”:Esercizio arbitrario delle proprie ragioni con violenza, Furto, Appropriazione indebita
Contro le persone: Abbandono di persone minori o incapaci, Atti osceni, Atti persecutori (stalking), Corruzione di minorenne, Diffamazione, Incesto, Ingiuria, Minaccia, Lesione personale, Omicidio colposo, Percosse, Rissa, Violenza privata, Stato d’incapacità procurato mediante violenza
Abusi: Abuso dei mezzi di correzione o di disciplina, Abuso d’ufficio, Arresto illegale, Favoreggiamento, Violazione di domicilio commessa dal P.U.
Inganni e frodi: Abusivo esercizio di una professione, Adulterazione o contraffazione di cose in danno della pubblica salute (farmaci), Commercio o somministrazione di medicinali guasti, Commercio di sostanze alimentari nocive, Corruzione, Insolvenza fraudolenta, Possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi, Truffa
Occupazioni: Arbitraria invasione e occupazione di aziende agricole o industriali, Invasione di terreni o edifici, Violazione di domicilio
Danneggiamenti: Sabotaggio, Attentato a impianti di pubblica utilità, Attentati alla sicurezza dei trasporti ( e il terrorismo?), Danneggiamento di vario tipo, Fabbricazione o detenzione di materie esplodenti
Disastri: Crollo di costruzioni o altri disastri dolosi, Deviazione di acque e modifiche dello stato dei luoghi, Rimozione od omissione dolosa di cautele contro gli infortuni sul lavoro
Contro gli animali: Divieto di combattimento tra animali, Maltrattamento di animali, Uccisione o danneggiamento di animali altrui, Uccisione di animali
Contro lo Stato stesso: False informazioni al P.M., Falsità materiale del P.U., Frode nelle pubbliche forniture, Frode processuale, Frodi contro le industrie nazionali, Inadempimento di contratti di pubbliche forniture, Oltraggio a P.U., Intralcio alla giustizia, Istigazione a delinquere o a disobbedire alle leggi, Resistenza a P.U.

Movimento poliziotti



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -