Mafia Roma: Legacoop nazionale si costituira’ parte civile

Legacoop

 

6 dic 2014 – “In riferimento ai fatti di Roma, abbiamo deciso di costituirci parte civile perché quello che e’ successo in quella cooperativa e’ grave anche aldila’ delle constatazioni giuridiche che potranno fare i giudici.” Lo ha detto Mauro Lusetti, presidente di Legacoop nazionale, rispondendo ai giornalisti, a Firenze, sugli sviluppi dell’inchiesta ‘Mafia capitale’.

Lusetti ha puntato il dito contro Legacoop Lazio: “moi, dal punto di vista morale, ci siamo sentiti traditi nella fiducia, noi come movimento e i soci di quella cooperativa e quindi quelle persone sono gia’ fuori dalla nostra organizzazione.” “E quindi laddove ce ne siano le condizioni -ha continuato Lusetti- ci costituiremo parte civile per difendere l’onorabilita’ di migliaia e migliaia di soci che hanno la loro attivita’ legata al sociale.”

Serve un’autocritica? “noi ci sentiamo sostanzialmente un movimento che ha svolto un ruolo positivo in questa societa’, partiamo da li’. Abbiamo anticorpi sufficienti per eliminare dalle nostre organizzazioni quelle situazioni che si sono rivelate illegali”, ha concluso Lusetti. asca

[dividers style=”3″]

Con “la Coop sei tu”! Fanno a chi ruba di più!

… nel mondo cooperativo, vi sia la necessità di riaffermare il principio di legalità che è andato a farsi fottere per il vantaggio personale ed economico. Credo soprattutto che, attraverso le proprie rappresentanze, BISOGNA collaborare con la Magistratura e DIRE ciò che si deve dire, per combattere le illegalità e le false cooperative.

Inoltre il mondo cooperativo, attraverso le proprie rappresentanze, dovrà costituirsi parte civile nei processi a tutela del danno arrecato alla moralità, alla dignità e all’attività di milioni di soci che vengono sfruttati e truffati dai DIRINQUENTI ai vertici delle stesse.

@Armando Manocchia



   

 

 

1 Commento per “Mafia Roma: Legacoop nazionale si costituira’ parte civile”

  1. Mi sembra una farsa! Adesso si costituiscono parte civile per dimostrare e far credere ai soliti gonzi che loro sono moralmente superiori. Ma i controlli? Sarebbe interessante anche studiare i bandi di gara (in tutta Italia) per vedere come sono strutturati…ne vedrete delle belle!
    Quindi: ma di che si parla? Si pensi anche allo scandalo della cooperativa friulana dove migliaia di risparmiatori (il famoso “prestito sociale) sono stati truffati. Anche lì: i controlli? La Regione (Serracchiani presidente) se ne lava le mani….mah!! Aveva forse ragione Caprotti con il libro “Falce e carrello”?

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -