Nel 2014 sono sbarcati 147mila clandestini, uno su 5 e’ minore

sbarchi2

 

5 dic. – Dal primo gennaio a meta’ ottobre sulle coste italiane sono stati gestiti 918 sbarchi, nel corso dei quali sono arrivati 146.922 migranti, per l’11% donne e per il 21,2% minori. Sono alcuni dei dati contenuti nel 48esimo Rapporto annuale del Censis che, per l’ultimo anno, parla di una “emergenza senza precedenti” e di “numeri che destano allarme: nel 2011, anno record per gli effetti delle ‘primavere arabe’, gli arrivi erano stati 63mila, 13mila nel 2012 e 43mila in tutto il 2013”.

I dati di Frontex indicano una prevalenza di eritrei e siriani tra coloro che hanno attraversato il Mediterraneo nei primi otto mesi del 2014; seguono i cittadini di Mali, Nigeria, Gambia e Somalia.

Complessivamente, al 30 settembre le strutture di diversa natura presenti sul territorio nazionale ospitavano 61.536 migranti, collocati per piu’ della meta’ in soluzioni alloggiative temporanee (il 52,8%, con un maggiore presenza in Sicilia, Lombardia e Campania), per un ulteriore 30% nelle strutture facenti capo allo Sprar (soprattutto nel Lazio, in Sicilia e in Puglia) e per il 17% circa nei centri governativi (i maggiori si trovano in Sicilia, Puglia e Calabria). (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -