Gentiloni: “Le sanzioni contro la Russia sono un male necessario”

gas2

 

5 dic – L’Italia,  ha spiegato il ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, “considera inaccettabili le violazioni della sovranita’ dell’Ucraina” e non accettera’ “mai i risultati delle elezioni separatiste” nell’Ucraina orientale. Per il titolare della Farnesina “le sanzioni sono un male necessario e non l’unico strumento a cui l’Europa si puo’ affidare per trovare una soluzione alla crisi, che deve essere politica”.

L’Alto rappresentante per la Politica estera dell’Ue, Federica Mogherini, ha affermato che Mosca “deve assumersi ed esercitare le sue responsabilita’”, facendo cessare l’invio di uomini e mezzi in sostegno ai separatisti filo-russi.
L’Osce ha il compito di monitorare l’intesa raggiunta il 5 settembre a Minsk tra le forze ucraine e i separatisti filo-russi che con il nuovo accordo potrebbe trovare finalmente piena attuazione. L’instabilita’ di tutta la regione ex sovietica e’ confermata anche dall’attacco notturno di un commando ceceno a Grozny, in cui sono rimasti uccisi 10 uomini delle forze di sicurezza russe e 9 ribelli. (AGI) .



   

 

 

2 Commenti per “Gentiloni: “Le sanzioni contro la Russia sono un male necessario””

  1. Quindi il ministro dice “considera inaccettabili le violazioni della sovranita’ dell’Ucraina”, alora mi saprebbe spiegare come mai nel governo Ucraino ci sono tre ministri non Ucraini (e nemmeno russi)? Non è violazione di sovranità questa o come la definisce? Quando ci si riempie la bocca con certe definizioni non sarebbe meglio acere?

  2. L’ipocrisia dei vertici occidentali supera ormai ogni limite

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -