Proteste contro l’austerita’ in tutto il Belgio, Liegi paralizzata

belgio

 

1 dic 2014 – Un lunedi’ particolarmente difficile quello di oggi in Belgio a causa delle manifestazioni di diverse categorie di lavoratori contro le misure di austerita’ decise dal governo. In quattro delle dieci province del Belgio, il trasporto pubblico e’ stato interrotto, con le scuole e le principali zone commerciali chiuse o con servizi molto ridotti. Nelle ore di punta hanno funzionato appena la meta’ dei treni, secondo l’azienda ferroviaria nazionale Infrabel. Interrotti i treni Thalys ad alta velocita’ verso la Germania, mentre i collegamenti con Parigi e Londra non sono stati toccati.

La citta’ francofona di Liegi e’ stata tagliata fuori dal resto del Paese, con autobus e traffico ferroviario dei pendolari completamente cancellati. Chiusi i grandi distributori e punti di accesso bloccati dagli scioperanti.

“Raramente ho visto qualcosa di simile. Abbiamo dimostrato che possiamo congelare l’attivita’ economica”, ha detto Jean-Francois Ramquet, un sindacalista di Liegi. Le proteste culmineranno in uno sciopero generale a livello nazionale il 15 dicembre. Il movimento e’ iniziato il mese scorso con una marcia di 100.000 persone a Bruxelles che si e’ conclusa con scontri con la polizia e 112 agenti di polizia feriti. I sindacati belgi si oppongono al piano del governo di coalizione del primo ministro Charles Michel che vorrebbe cancellare l’automatismo dell’adeguamenteo salariale annuale al costo della vita; rifiutano anche i tagli del settore pubblico e i piani per aumentare l’eta’ pensionabile. (fonte afp)



   

 

 

1 Commento per “Proteste contro l’austerita’ in tutto il Belgio, Liegi paralizzata”

  1. Belgio.
    Benvenuto nella recessione…

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -