Egitto: Sono 878 le imprese italiane, danno lavoro a 30mila persone

imprese-egitto

 

30 nov – Sono 878 le imprese a capitale italiano che operano in Egitto, generando complessivamente, un fatturato di 3,5 miliardi di euro ed occupando quasi 30.000 persone. Questo il quadro dell’attività imprenditoriale che emerge dal rapporto sulle Imprese italiane in Egitto che Srm (Centro Studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) ha realizzato in collaborazione con Alexbank, la controllata egiziana del gruppo.

“L’Egitto – spiega Massimo Deandreis, direttore generale di Srm – è un Paese che ha un forte legame economico con l’Italia.

Dopo la Germania siamo il secondo Paese dell’area euro per numero di imprese – prevalentemente concentrate nei servizi e nella manifattura, a cui seguono turismo ed edilizia – con buone performance economiche e finanziarie. Il lancio di grandi progetti infrastrutturali, come il raddoppio del Canale di Suez, e l’attiva presenza bancaria italiana sono i presupposti migliori per consentire alle imprese italiane di accrescere ulteriormente la loro presenza beneficiando delle molte opportunità che si stanno aprendo”.

Rilevante il flusso di investimenti diretti esteri proveniente dall’Italia che nel periodo 2006-2012, è stato di 1,8 miliardi di euro, una tendenza destinata a confermarsi visto che nel 2013 l’Egitto ha continuato ad attirare investitori esteri: in totale lo stock di investimenti diretti esteri è stato pari a 64 miliardi di euro, con un valore pro-capite di 780 euro e un’incidenza sul Pil del 34,3%.

Il Report di Srm prende in esame anche il sistema finanziario e bancario egiziano, sottolineando che l’efficienza delle banche egiziane (cost income ratio pari al 49,1%) è maggiore di quella delle banche di altri Paesi dell’area (es. delle banche tunisine, 58,7%, e turche, 57,2%).

“Lo Studio – conclude Maurizio Barracco, vice presidente di AlexBank – offre una visione completa della presenza imprenditoriale italiana in Egitto e vuole essere uno strumento utile per le aziende che intendono esplorare le nuove opportunità che si stanno aprendo. In questo spirito rientra anche la firma odierna dell’accordo di collaborazione tra Alexbank, l’Università di Napoli “Federico II” d il Governo egiziano per attività di formazione finanziaria e manageriale a sostegno della cooperazione tra Piccole e Medie Imprese”.

(ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -