L’Agenzia delle Entrate vuole il vostro CU

cu_agenzia-entrate

 

29 nov – Il Sostituto d’imposta. Destinatari, obblighi e adempimenti Il Sostituto d’imposta è il soggetto individuato per legge, DPR 600/1973 e succ.mod., a sostituire in tutto o in parte l’Amministrazione finanziaria nella riscossione delle imposte.

Il soggetto individuato, persona fisica o giuridica, privata o pubblica, ha l’obbligo di trattenere le imposte a titolo di acconto o definitivo nel momento in cui eroga somme che l’Amministrazione finanziaria individua come tipi di reddito da assoggettare ad imposizione fiscale alla fonte.

Le imposte trattenute dal Sostituto d’imposta vengono poi dallo stesso versate all’Amministrazione finanziaria.

L’attività svolta dal Sostituto d’imposta, come sopra semplificato, viene completata attraverso il rilascio di rendicontazioni da consegnare:

– ai soggetti passivi o percipienti con un’apposita Certificazione Unica (CU) che contenga le somme erogate sulle quali si sono effettuate trattenute d’imposta a qualsiasi titolo per conto dell’Amministrazione Finanziaria. L’evoluzione storica del CU (Certificazione Unica), per esigenze di completezza di dati, ha esteso l’esposizione dei dati anche ai fini previdenziali, assicurativi, ecc.;

– all’Amministrazione finanziaria attraverso la compilazione del Modello 770 contenente tutti i dati di cui al CU rilasciato ai percipienti e ulteriori dati utili e necessari per la corretta individuazione dell’attività svolta, nonché l’indicazione dei versamenti effettuati a fronte delle somme trattenute.

Molti anni fa la scadenza per la consegna di queste rendicontazioni era il 28 di Febbraio dell’anno successivo al periodo d’imposta preso a riferimento.

Successivamente, vuoi per motivi di cambiamento ed aggiornamento dei modelli in questione (quasi ogni anno), vuoi per motivi legati alle procedure di compilazione e controllo dei software rilasciati e commercializzati dalla Sogei Spa (sempre all’ultimo momento) la scadenza è stata spostata a Luglio, sempre se non sopravveniva la proroga che li portava a Settembre.

Ora arriva il modello CU da inviare all’Agenzia delle Entrate entro il 7 Marzo.

Una novità, una rivoluzione, una … booh …quid est ???

Stanno lavorando come pazzi per inventare un nuovo modello che rivoluzionerà l’acquisizione dei dati da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Un nuovo modello … che conterrà gli stessi dati contenuti nel Modello 770 …

Ma questi lo hanno mai visto un Modello 770 completo ???

Lo hanno mai compilato a mano ???

Lo sanno che il CU ( la Certificazione Unica) relativo ad ogni singolo percipiente, sia esso lavoratore dipendente o assimilato, pensionato, lavoratore autonomo, professionista, o percipienti di cui all’articolo 2222 Codice Civile ecc., rappresenta i vari quadri del Modello 770 ???

Ma qualcuno gli ha detto che che i software di controllo già fanno il controllo incrociato tra i dati dichiarati dai percipienti e i dati dichiarati dal Sostituto d’imposta ???

Volete dire a questi scienziati che invece di scompattare il Modello 770 basta riportare la scadenza della trasmissione al 28 Febbraio !!!

“… e dagli, continui a non capire … a te il business proprio non ti entra in testa !!! … i manuali, i corsi di aggiornamento, i gruppi di lavoro specializzato, lo sviluppo dei software, le conferenze, gli opuscoli chiarificatori, … un nuovo adempimento da far pagare ai clienti … “

Scusa ma se il Sostituto d’imposta è la “longa mano” dell’Amministrazione Finanziaria perché dovrebbe pagare … non sarebbe più corretto che venisse pagato Lui per l’attività di riscossione che svolge e per tutte le rogne che si deve accollare …

Ok, Ok, ho capito …

Vado via !!! tatta@ascostapiccolouomo



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -