Il Parlamento UE obbliga la Serbia a far tacere il leader nazionalista

Vojislav-Seselj

Vojislav Seselj

 

28 nov 2014 – Il Parlamento europeo ha invitato oggi la Serbia, candidata all’adesione all’Ue, a intervenire su Vojislav Seselj, il leader nazionalista rilasciato dal Tribunale penale internazionale (Tpi) per i crimini di guerra nell’ex Jugoslavia per permettere che si curi dal cancro.

In una risoluzione adottata a Strasburgo, l’Europarlamento ha detto che deplora “le attivita’ pubbliche provocatorie e la retorica belligerante” che Seselj ha messo in campo dal suo rilascio, due settimane fa. Il Parlamento europeo ha detto che condanna “l’incitamento alla guerra di Seselj, l’incoraggiamento alle rivendicazioni territoriali e il suo tentativo di far deragliare la Serbia dalla via europea“. Ha inolte chiesto che Belgrado “applichi pienamente la legge che vieta le dichiarazioni di odio, discriminazione, d’incitamento alla violenza

Condividi l'articolo

 



   

1 Commento per “Il Parlamento UE obbliga la Serbia a far tacere il leader nazionalista”

  1. E Poroshenko?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -