Tunisino picchia una donna e lancia la figlia di 2 anni contro i carabinieri

arrestato

 

Firenze, 26 nov. – Prima picchia la vicina di casa, che gli aveva chiesto di fare meno rumore e poi, nel tentativo di scappare, lancia la sua bimba di 2 anni contro i carabinieri.
E’ quanto accaduto a Firenze dove i militari ieri sera sono intervenuti per una violenta lite in un condomionio arrestando un tunisino. Arrivati sul posto, i carabinieri notano uno straniero con in braccio una bambina, che si stava allontandando. Alla vista dei militari, l’uomo gli ha letteralmente gettato addosso la bambina (la figlia di due anni) chiudendosi poi nel suo appartamento.

Poco dopo, usciva di casa impugnando nelle mani un grosso coltello da cucina ed una pistola. I militari sono riusciti a disarmarlo, benche’ l’uomo avesse tentato di aggredirli. La pistola e’ risultata essere un’arma giocattolo. La vicina di casa ha riportato lesioni guaribili in 30 giorni.(AGI) .

Bergoglio : “I migranti, con la loro stessa umanita’, prima ancora che con i loro valori culturali, allargano il senso della fraternita’ umana“



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -