Islam, risposta a Souad Sbai: “Non è più tollerabile tollerare gli intolleranti”

manocchia1

 

26 nov – [Gli islamici] “Nella stragrande maggioranza dei casi, vengono da noi, risoluti a restare estranei alla nostra umanità, individuale e associata”, “vengono ben decisi a rimanere sostanzialmente diversi, in attesa di farci diventare tutti sostanzialmente come loro”. (Card. Giacomo Biffi)

Cara Souad, mi ha sorpreso leggere il tuo accorato e islamicamente corretto appello all’istituzione di un albo degli imam. Non di meno, il rammentarmi di quella vergognosa consulta per l’islam italiano istituita da Pisanu. Pensavo che fossero errori politici di gioventù (politica), ma evidentemente non è così.

Tu parli di ‘islam moderato’ come se vi fossero più islam. Tu sai invece (e  gli islamici sanno) che l’islam è uno solo, uno soltanto, il corano è uno, la shari’a è una. Stop. Il resto è taqiyya, dissimulazione, cibo per la mente dei beoti.

Quello che mi preme far sapere è che: “IN ITALIA LE MOSCHEE SONO ILLEGALI”. In Italia, nessuna Amministrazione locale può consentire la costruzione di una moschea, ergo edificio di culto, di una confessione religiosa (l’islam per me non è neanche una confessione religiosa, ma una ideologia spietata) diversa dalla Cattolica, che non abbia sottoscritto i “Patti di Intesa” con lo Stato italiano. Chi lo fa, e in questo Paese è tutto possibile, è in contrasto con la nostra Costituzione! Ed anche se la nostra legislazione ordinaria è lacunosa, sibillina e a volte monca, vi è sempre il filo conduttore della Costituzione, che supera i pasticci e le incongruenze degli attuali legislatori.

Sostenere che “le moschee sono illegali” non è una presa di posizione dettata dalla rabbia o dall’orgoglio per non voler vedere calpestata la nostra Storia, Cultura, Libertà, Dignità e Identità, tutti valori che si sostanziano nella nostra Civiltà, ma una presa di posizione dettata dalla forza della ragione a causa soprattutto del mancato rispetto della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e della mancata osservanza della nostra Costituzione, la quale all’Art.8 comma 1 recita testualmente: “Tutte le confessioni religiose sono egualmente libere davanti alla legge”.

E noi non intendiamo in nessun modo e per nessun motivo metterla in discussione.

Peccato che la maggioranza si fermi qui con la lettura, ma sempre l’Art.8, al Comma 2, recita: “Le confessioni religiose diverse dalla Cattolica hanno diritto di organizzarsi secondo i propri statuti, in quanto non contrastino con l’ordinamento giuridico italiano. Questo comma consente il vaglio dello Stato, affinché la fede religiosa professata non sia portatrice di una concezione di vita, recepita dalla maggioranza dei cittadini come disvalore e quindi incompatibile con il nostro ordinamento giuridico.

Tutti sappiamo che l’islam è una ideologia che predica pace amore e tolleranza, ma nell’ambito del corano e della shari’a, che non rispetta il nostro ordinamento giuridico e non riconosce i principi di Libertà e di Dignità della persona.

L’Art 8 Comma 3. invece è ancora più chiaro: “I loro rapporti con lo Stato sono regolati per legge sulla base di intese con le relative rappresentanze”. La Chiesa Cattolica, ha sottoscritto i “Patti Lateranensi”, altre confessioni religiose hanno fatto altrettanto in conformità all’Art. 8 comma 2 e 3, hanno raggiunto “Patti di Intesa” con lo Stato italiano. L’islam non ha sottoscritto e non può sottoscrivere nessun ‘Patto’. Perchè l’islam è fuori legge, perché l’islam è inconciliabile con i nostri valori, perché è incompatibile con le nostre leggi e l’islam non ha un rappresentante!

Gli islamici, osservano solo e rispettano soltanto la shari’a e se ne fottono della nostra o di qualsiasi altra legge o Costituzione, e da noi è palese perché, pur non avendo raggiunto nessun “Patto di Intesa” con lo Stato italiano, fanno come gli pare e costruiscono moschee a ritmo esponenziale su tutto il territorio italiano.

Cara Souad, la soluzione a tutto è una sola: l’islam in Italia va bandito!

Con amicizia

@Armando Manocchia



   

 

 

2 Commenti per “Islam, risposta a Souad Sbai: “Non è più tollerabile tollerare gli intolleranti””

  1. NON FA UNA GRINZA!!!!

  2. Ma che cosa aspettiamo per far rispettare la nostra costituzione da parte dei “coloni” musulman “i ? O siamo razzisti a chiederlo (!?!) .

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -