Usa: virus fantasma spiava Russia e sauditi per gli 007 occidentali

cyber-securit24 nov. – Sono state soprattutto le aziende di tlc di Russia e Arabia Saudite ad essere spiate dal piu’ potente virus fantasma mai creato, attivo dal 2008, e’ piu’ aggressivo di Stuxnet, quello che mando’ in tilt per un anno il programma nucleare iraniano. Si chiama Regin ed e’ stato sviluppato e gestito dai servizi segreti di una “nazione”. Ma stavolta non cinesi o russi, come piu’ volte denunciato dagli Usa e dal Regno Unito. Dietro c’erano gli 007 di uno Stato occidentale che hanno colpito societa’ private, agenzie governative e singoli abitanti.

E’ quanto rivela il Financial Times fornendo ulteriori dati rispetto alla denuncia di Symantec secondo la quale oltre Riad e Mosca sono stati colpiti anche entita’ private e pubbliche di Messico, Irlanda, India, Iran, Afghanistan, Belgio Austria e Pakistan.

Il virus e’ stato scoperto dalla piu’ nota azienda produttrice di software antivirus, la Symantec, secondo la quale Regin “progettato per operazioni di sorveglianza persistenti e di lungo termini” e’ stato ritirata nel 2011 per poi essere riattivato nel 2013.

Sicurezza, Putin: isolare il segmento russo di Internet dalla rete globale

putin-Cyberwar1, ottobre, 2014 – Vladimir Putin presiedera’ oggi l’attesa riunione del Consiglio di sicurezza della Federazione russa, in cui si discutera’ la possibilita’ di isolare il segmento russo di Internet dal resto della rete globale, in caso di “minacce alla sicurezza nazionale”. L’idea, annunciata gia’ giorni fa dalla stampa, ha sollevato polemiche e preoccupazioni tra […]



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2018 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -