Regionali: crollo dell’affluenza. Calabria 44,1%; Emilia R. 37,7%

votare

 

24 nov. – Gli italiani tornano a disertare le urne in maniera massiccia. Il disamore per la politica e’ il vero dato di queste elezioni regionali che vede l’affluenza alle urne precipitare rispetto alle elezioni precedenti.
In Calabria al voto per le elezioni regionali si e’ recato il 44,1% degli aventi diritto. Nel 2010, quando comunque si votava anche lunedi’ fino alle 15, il dato fatto registrare dall’affluenza fu del 59,25%. Se il dato in Calabria e’ significativo, addirittura clamoroso il flop in Emilia Romagna dove l’affluenza risulta intorno al 37,7%, circa 30% in meno rispetto al 2010 quando si votava in due giorni e l’affluenza complessiva fu del 68,06%.

“Se si andra’ su una percentuale al di sotto del 50% sara’ un dato preoccupante”. Cosi’ Romano Prodi, a margine di un evento coorganizzato dal Club de Madrid e dal Robert Kennedy Center, aveva commentato dopo le 19 la bassa affluenza al voto in Emilia Romagna. “Alle 19 la cosa che sorprende e’ che l’Emilia aveva un dato inferiore rispetto alla Calabria – ha aggiunto il Professore – mentre invece, di solito, e’ di 11/12 punti percentuali superiore”. “Quindi – ha concluso Prodi – c’e’ una particolare situazione di malessere”. Il dato delle 19 e’ stato confermato alle 23 ed e’ clamoroso: meno del 40% degli aventi diritto si e’ recato alle urne in Emilia Romagna (intorno al 37,7% dai primi dati), oltre il 30% in meno rispetto alle precedenti votazioni del 2010.

Alle regionali di Emilia Romagna e Calabria si potrebbe giocare il futuro del governo Renzi e della maggioranza che lo sostiene. Perche’, ancora una volta, le elezioni regionali sono una sorta di elezioni di mid term americane. Non che ci sia realisticamente l’opzione caduta dell’esecutivo e voto anticipato. Il consenso di cui gode Matteo Renzi e’ ancora abbastanza solido per scongiurare colpi di scena. E’ anche vero, tuttavia, che una vittoria di misura in una regione rossa come l’Emilia rappresenterebbe la spia che il partito sta perdendo l’ala sinistra del suo elettorato. agi



   

 

 

1 Commento per “Regionali: crollo dell’affluenza. Calabria 44,1%; Emilia R. 37,7%”

  1. Le votazioni sono inutili: i Presidenti del Consiglio vengono “forniti” direttamente dalle banche che controllano economicamente e fisicamente il Paese.
    Andando a votare forniamo a questa gente la foglia di fico per nascondere le loro vergogne, vergogna che è anche la nostra.
    Quale democrazia?; chi ha un minimo di potere, come per esempio gli Agnelli e, ultimo di quella famiglia, l’ Elkan, hanno potuto andarsene dall’Italia senza avere mai pagato una Lira di tasse.
    Non solo non hanno pagato, ma si sono sempre fatti sovvenzionare dallo Stato, come dire, da tutti noi.
    Quelli, Equitalia, non li scova: sono i padroni!

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -