Ancora orrore in Nigeria: 48 persone uccise da islamisti Boko Haram

Boko-Haram

 

Kano, 23 nov. – Strage di Boko Haram in un villaggio di pescatori sul lago Ciad, nel nord-est della Nigeria. I miliziani jihadisti hanno assassinato in un’imboscata 48 venditori di pesce vicino a Doron Baga, nel turbolento Stato del Borno, vicino alla frontiera con il Ciad. I terroristi hanno bloccato la strada che attraversa il confine e hanno teso a un agguato ai venditori di pesce che stavano raggiungendo il Ciad per acquistarlo dai pescatori.

Alcuni venditori di pesce sono stati sgozzati e gli altri sono stati affogati nel lago, ha riferito rappresentante della categoria, Abubakar Gamandi. Doron Baga, a 180 chilometri da Maiduguri, e’ la base della forza internazionale MNJTF che comprende truppe da Nigeria, Ciad e Niger formata nel 1998 per combattere il crimine trasfrontaliero ma ora in prima linea anche contro Boko Haram. La strada di Dogon Fili su cui e’ avvenuto l’agguato era considerata una delle piu’ sicure tra il nord-est della Nigeria e il Ciad rispetto alle altre dove sono frequenti le imboscate di Boko Haram. Ad agosto i miliziani jihadisti avevano compiuto un raid nel villaggio di Dogon Baga, uccidendo 28 abitanti e rapendone altri 97. (AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -