Islanda: non vogliamo far parte della UE e neanche vogliamo parlarne

islanda

 

21 nov – Quando gli islandesi hanno deciso di votare contro l’ingresso del loro paese nella UE molti a Bruxelles hanno reagito male e sperato che gli elettori del paese scandinavo tornassero di nuovo alle urne per votare in modo corretto. (Per gli impediti: I paesi scandinavi si trovano nella penisola più settentrionale dell’Europa, ma ad essi si associa anche l’Islanda che ha in comune con questi paesi cultura tradizioni e storia. Legate ai paesi scandinavi sono anche Le isole Faer Oer e le Svalbard appartenenti alla Danimarca e alla Norvegia. )

Purtroppo per i parassiti di Bruxelles questo giochetto non ha funzionato e a gelare gli entusiasmi c’e’ stata una dichiarazione fatta dal ministro delle finanze Bjarni Benediktsson il quale ha dichiarato che l’Islanda non ha “nessun interesse a far parte della Ue e per tale motivo non ci saranno piu’ discussioni su questo tema”.

Benediktsson ha fatto notare come i due principali partiti islandesi, il Progressive Party e l’Independence Party, sono contro l’ingresso nell’Unione Europea e tali posizioni riflettono la volonta’ dell‘opinione pubblica islandese che disapprova il modo di operare della UE e per tale motivo gli interessi dell’Islanda sono serviti meglio al di fuori della UE.

Ovviamente gli islandesi sanno benissimo che una volta entrati nella UE perderanno la loro liberta’ e saranno impoveriti dalle politiche di austerita’ decise dai parassiti di Bruxelles e chiaramente vogliono evitare tutto cio’.

Effettivamente gli islandesi hanno ancora nel loro sangue lo spirito combattivo dei loro antenati vichinghi e a tale proposito occorre ricordare che quando il loro paese e’ stato colpito dalla crisi finanziaria non solo hanno mandato a quel paese i rappresentanti del Fondo Monetario ma hanno anche messo sotto processo i banchieri che hanno fatto fallire le tre principali banche del loro paese.

Non c’e’ che dire, gli islandesi hanno coraggio da vendere e sarebbe opportuno che gli italiani prendano esempio da loro e mandino a quel paese la UE e la classe politica che ha portato questo paese al disastro.

GIUSEPPE DE SANTIS – Londra



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -