Definì Napolitano “indegno”. Storace condannato a sei mesi

Roma - Francesco Storace nel suo comitato elettorale

 

21 nov 2014 – Francesco Storace e’ stato condannato a 6 mesi di reclusione per l’accusa di vilipendio del capo dello Stato, con pena sospesa e non menziona. Lo ha deciso il giudice del tribunale di Roma, Laura D’Alessandro. I fatti fanno riferimento a quanto pubblicato da Storace sul suo blog nell’ottobre 2007, in cui defini’ Napolitano “indegno”.

Come andarono le cose: Nel 2007 Storace si sfogò contro i senatori a vita che tenevano in piedi il traballante governo Prodi con i loro voti.  In particolare Storace se la prese con Rita Levi Montalcini che definiì “stampella” del governo. A questo punto intervenne il presidente Napolitano che definì “indegno” il comportamento di Storace. Quest’ultimo  non se ne stette in silenzio e rispose: “Indegno semmai sarà il Capo dello Stato”. Proprio per questa parole “indegno” Storace fu denunciato per vilipendio al presidente della Repubblica. L’allora ministro della giustizia Clemente Mastella autorizzò il procedimento penale contro Storace.



   

 

 

1 Commento per “Definì Napolitano “indegno”. Storace condannato a sei mesi”

  1. repubblica delle banane avariate !!!!!!!!!!!!!!!

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -