Stazione Catanzaro, extracomunitari e prostitute: Polizia costretta a murare i locali

prostituzione

 

20 nov. – La Polizia di Stato e’ intervenuta questa mattina, insieme agli addetti della Rfi, per garantire maggiore sicurezza nell’area della stazione ferroviaria di Catanzaro lido. Nello specifico, l’attenzione della polizia e’ stata rivolta ad una zona che era stata occupata da extracomunitari e prostitute.

La polizia ha registrato la scarsa igiene di alcune stanze e corridoi, quindi ha deciso di intervenire murando l’accesso a questa parte dell’edificio che era in disuso. Gli extracomunitari presenti sono stati allontanati e l’area sara’ sistemata e bonificata. L’obiettivo e’ quello di garantire una maggiore sicurezza in una zona che era diventata a rischio per la presenza di stranieri, soprattutto non in regola, ma dove veniva esercitata anche l’attivita’ di meretricio.

Secondo quanto apprender l’Agi, si tratta di un primo intervento per garantire maggiore sicurezza sul territorio del capoluogo calabrese, al centro di diverse polemiche per alcuni episodi di microcriminalita’. I locali sgomberati, secondo un progetto gia’ in itinere, potrebbero essere affidati ad associazioni di volontariato per attivita’ sociali. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -