Medio Oriente: le basi USA sono alla portata dei missili iraniani

Un confronto militare Iran – USA è possibile? Sì, se Stati Uniti o Israele si permettono di bombardare i siti nucleari iraniani…

iran-bombe

 

Questa settimana si è tenuta in Iran una serie di conferenze e di interventi dedicati alla potenza missilistica iraniana. Il Paese, come tutti sanno, ha missili di breve, medio e lungo raggio in grado di colpire obiettivi in Israele, ma anche nel Golfo Persico dove gli obiettivi dell’Iran, naturalmente, sono le basi degli Stati Uniti. Il comando delle forze armate iraniane ha annunciato di non aver sentito, per il momento, la necessità di ampliare la gittata dei suoi missili ad oltre 2000 km, essendo gli obiettivi israeliani a 1200 km dal confine iraniano, e le basi militari statunitensi ancor più vicine. Ma quali sono le basi militari degli Stati Uniti sotto tiro?
Oman: base Thumrayt, a 963 chilometri dal confine iraniano
Kirghizistan: aeroporto militare di Manas a 1344 km dall’Iran
Pakistan: base aerea Shamsi, a 199 km dall’Iran
Pakistan: base aerea Sahbaz, a 527 km dall’Iran
Afghanistan: aeroporto di Bagram a 730 km dall’Iran. Vi sono 4 basi militari e principale stazione per aerei da trasporto e caccia statunitensi
Turchia: base aerea Incirlik, a 875 km dall’Iran (base degli Stati Uniti dal 1980)
Quwayt: base Ali al-Salim, a 115 km dal confine iraniano. Questa base è sede di due basi aeree e una terrestre delle forze USA
Qatar: base aerea al-Adid a 278 km dall’Iran. Superbase degli USA nella regione per i bombardieri B-1
Bahrayn: base aera Shayq Isa a 238 km dell’Iran, con due piste di decollo di 3800 metri. Gli aeromobili presenti sono C-17, P-3F Orion ed F16
Bahrayn: V Flotta degli Stati Uniti, a 200 chilometri dall’Iran. Ospita numerose navi da guerra degli USA
Emirati Arabi Uniti: base aerea al-Dhafra a 253 km dalle coste e a 184 km dalle isole iraniane. Questa base è dotata di due piste di atterraggio di 4200 metri, vi sono presenti aerei statunitensi.

IRIBReseau International 18 novembre 2014

Traduzione di Alessandro Lattanzio – SitoAurora



   

 

 

1 Commento per “Medio Oriente: le basi USA sono alla portata dei missili iraniani”

  1. Gli USA se se ne stessero a casa loro non avrebbero nemici.
    Le basi USA sono piuttosto lontanucce dall’america, sono sparse per il mondo, minacciano centinaia di nazioni è ovvio che se ne trovi qualcuna che non vuole sottomettersi alla loro dittatura economica (leggi: privilegi per banche e multinazionali) mica tutte le nazioni hanno i loro leader corrotti come in Europa.
    In medio oriente gli USA, Israele, Quatar, Arabia Saudita, Turchia, hanno creato i tagliagole di ISIS, appoggiano l’islam eversivo in tutto il mondo Europa compresa, la cosa, per noi, rende gli USA ed i suoi alleati, infinitamente più pericolosi dell’Iran.

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -