Milano, sgombero dei centri sociali: è guerriglia. Barricate e cassonetti incendiati

Milano, sgombero dei centri sociali in zona Corvetto: è guerriglia

centri-soc-milano

 

18 nov – MILANO – Cariche e lacrimogeni da un lato. Barricate e cassonetti incendiati dall’altro. Ennesima mattina “movimentata” per Milano, con forze dell’ordine e occupanti che si sono affrontati dalle prime luci del mattino durante lo sgombero del centro sociale “Corvaccio squat” e dello spazio occupato “Rosa nera”, in via Ravenna e via Pomposa, zona sud della città.

Le operazioni di sgombero sono cominciate alle 6.30 di martedì mattina e gli antagonisti si sono immediatamente organizzati per cercare di evitare la “cacciata”. Alcuni sono saliti sul tetto per opporsi allo sgombero, altri hanno improvvisato barricate con cassonetti e altri ancora hanno lanciato pietre contro gli agenti. I poliziotti hanno subito risposto con cariche e lancio di lacrimogeni, disperdendo i militanti e proseguendo con le operazioni.

Dopo una serie di cariche e il lancio di lacrimogeni, la situazione in via Ravenna e via Pomposa è tornata alla normalità. Sul posto le forze dell’ordine continuano a presidiare le attività di sgombero.

today.it



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -