Lavrov, la Russia “non preghera’ in ginocchio” Usa e Ue per revoca delle sanzioni

lavrov18 nov. – La Russia non intende pregare in ginocchio Usa ed Ue per ottenere la revoca delle sanzioni unilaterali imposte per la crisi ucraina. Questa la posizione espressa dal ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov che oggi ricevera’ a Mosca l’omologo tedesco, Frank-Walter Steinmeier. Incontro da cui Lavorv non si attende una svolta anche se allo stesso tempo Mosca considera un valore in se’ il dialogo con Berlino.

La Russia “spera” che i suoi rapporti con l’Ue “non abbiano superato il punto di non ritorno” sulla crisi ucraina dopo le ulteriori sanzioni adottate ieri da Bruxelles contro i separatisti sostenuti da Mosca, spiega il ministro degli Esteri russo.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -