Roma: si spostano gli immigrati, si sposta anche la protesta

protesta-infernetto

 

17 nov – Sembrava una domenica qualunque, ed invece ieri all’Infernetto il sindaco di Roma Ignazio Marino ha sorpreso tutti facendo visita ai minori rifugiati che da Tor Sapienza sono stati trasferiti al centro di accoglienza di via Salorno. Niente telecamere e giornalisti, come due giorni fa a riprendere proteste e slogan urlati contro il primo cittadino nella periferia est, ma una visita in incognito nell’entroterra del X Municipio, dove si rischiano nuove proteste anti immigrati.

Manocchia: Tor Sapienza: i problemi non si spostano. Si affrontano!

MANIFESTAZIONE IN MATTINATA – Già verso le 11 di ieri si è svolto pacificamente, come ha confermato anche la questura, un sit-in degli abitanti nel centro ‘Le Betulle’, contro il trasferimento. Erano un centinaio le persone che hanno fatto sentire le proprie ragioni ai giornalisti presenti. Un malessere evidenziato anche dagli esponenti del X Municipio di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale che parlando di una “situazione inaccettabile”. Mentre il PD locale invita a non fare speculazioni: “Chi critica per partito preso questa situazione è incoerente. Hanno anche visitato il centro. Oggi sembrano aver perso la memoria, giocando a seminare odio. Quell’odio che non appartiene al nostro territorio”.

infernetto

Marino decide di far visita ai minori accolti all’Infernetto

ARRIVA MARINO – Ed è così che il sindaco Marino decide di far visita ai minori accolti all’Infernetto “ad ascoltare anche le loro storie”, ribadendo ancora una volta che comunque “il trasferimento non è una soluzione”. Marino si è intrattenuto a parlare diversi minuti con i residenti dopo aver visitato la struttura di via Salorno. Qui ha parlato con gli immigrati ed ha medicato anche uno di loro rimasto leggermente ferito dopo gli scontri dei giorni precedenti. Successivamente è stato preso d’assalto dalle domande di decine di manifestanti. Come dimostra anche un video che ci ha inviato Deborah Sanchioni, residente della zona.

INCONTRO TRA RESIDENTI E IMMIGRATI – “Cercheremo delle soluzioni a quelli che voi ritenete essere dei problemi – ha rassicurato il Sindaco – ma spostare questi ragazzi come fossero dei pacchi non è la soluzione, lesivo degli stessi diritti umani. Loro sono spaventati, voi giustamente arrabbiati. Questa zona deve riacquistare il decoro che merita”.

http://ostia.romatoday.it



   

 

 

1 Commento per “Roma: si spostano gli immigrati, si sposta anche la protesta”

  1. IL non sindaco di Roma ( è sindaco solo di alcune categorie protette) non ha mai avuto tutta questa attenzione per degli Italiani in difficoltà ! Meschino !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -