Capotreno accoltellato sul Messina-Milazzo: fermato un pregiudicato romeno

coltello

 

16 nov. – Un 24enne romeno e’ stato fermato per l’accoltellamento del capotreno a bordo del treno regionale proveniente da Messina e diretto a Milazzo, avvenuto giovedi’ scorso. L’aggressore era con un complice ed entrambi erano sprovvisti di biglietto. Alla richiesta del ferroviere di 41 anni, segretario provinciale dell’organizzazione sindacati autonomi di base delle ferrovie di Messina, i balordi lo hanno aggredito e ferito con una coltellata alla spalla, per poi scendere dal treno e dileguarsi. Sorpresi senza biglietto accoltellano il capotreno

Il capotreno era stato trasportato da un’ambulanza del 118 presso l’ospedale di Milazzo, dove si trova tutt’ora ricoverato in prognosi riservata a causa della ferita da taglio che ha interessato un polmone, con un conseguente versamento pleurico. Le sue condizioni sono tuttavia stazionarie e il paziente non e’ mai stato in pericolo di vita.

I carabinieri di Spadafora avevano cosi’ avviato le indagini culminate con l’identificazione di Stefan Lacatus, gia’ noto alle forze dell’ordine, senza fissa dimora, notato oggi da un capotreno, a bordo di un treno in transito a Taormina, che ha allertato la Polizia ferroviaria. I carabinieri di Spadafora insieme agli agenti hanno sottoposto l’uomo a fermo di indiziato di delitto per tentato omicidio aggravato e porto abusivo di arma da taglio, conducendolo nel carcere di Messina Gazzi. (AGI)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -