Svizzera: profughi ospitati nei rifugi antiatomici

 

15 nov – Negli ultimi mesi, le domande d’asilo hanno registrato un forte aumento in Svizzera, in particolare per quanto concerne eritrei e siriani. Le autorità fanno però fatica a trovare alloggi appropriati per i profughi. (RTS/swissinfo.ch)

Confrontate con una forte crescita del numero di richiedenti l’asilo, le autorità locali si arrabattano per trovare loro un tetto. A volte, in mancanza di meglio, si fa capo a rifugi della protezione civile. Come ad esempio nel canton Vaud. Nel rifugio antiatomico del villaggio di Bussigny, 50 uomini sono suddivisi in tre stanze, con due docce e quattro gabinetti in tutto.

L’Istituto vodese per i migranti ammette che le condizioni sono lungi dall’essere ideali. Difficile però trovare alternative in una regione dove vi è una carenza di alloggi.

rifugi-antiatomici



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -