Napolitano: gravi minacce per allarmante acuirsi dei conflitti. Modernizzare le Forze Armate

napolitano

 

12 nov. – La Nato ha contratto la sua spesa militare del 20 per cento dal 2005, mentre la Russia ha accresciuto le spese per le armi del 590 per cento nello stesso periodo. L’ha affermato ieri il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg in una conferenza stampa congiunta con il primo ministro sloveno Miro Cerar a Bruxelles.

“Noi abbiamo visto un calo della spesa militare del 20 per cento dal 2005, ma abbiamo visto un aumento del 50 per cento nella spesa per la difesa in Russia”, ha affermato Soltenberg, secondo quanto riferisce l’agenzia di stampa Ria Novosti.

A settembre l’ex segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen aveva lamentato che gli stati membri avrebbero dovuto aumentare la spesa militare e aveva chiesto di portare la spesa militare al 2 per cento del Pil per i paesi Nato.

Prontamente arriva  la sottomissione di Napolitano.

“L’allarmante acuirsi di conflitti e tensioni a ridosso dei nostri confini e nel Mediterraneo rende oggi necessario, ancor piu’ che nel passato, procedere a razionalizzazioni e ammodernamenti al fine di disporre di Forze Armate pronte ed efficienti, in grado di garantire, con l’Unione Europea e le organizzazioni internazionali, la sicurezza del paese di fronte alle gravi minacce emergenti”. Lo scrive il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, in un messaggio inviato al Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, in occasione della ‘Giornata del ricordo dei Caduti militari e civili nelle missioni internazionali per la pace’ e dell’ anniversario della strage di Nassiriya.

Nel rivolgere “un deferente pensiero a tutti coloro che, al servizio dell’Italia e della comunita’ internazionale, hanno perso la vita operando con onore per il contrasto del terrorismo e la stabilizzazione delle aree di crisi”, Napolitano ribadisce che la razionalizzare le Forze armate “E’ un impegno fondamentale cui dobbiamo far fronte con priorita’, anche per dare pieno significato e continuita’ allo straordinario contributo alla pace e alla giustizia fornito dagli uomini e dalle donne di cui in questa giornata celebriamo la memoria”. “Ai familiari dei caduti esprimo la riconoscenza del paese e i sentimenti della mia affettuosa vicinanza”, conclude il Capo dello Stato.(AGI) .



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -