Uccise il ladro albanese per proteggere le figlie: condannato a 10 anni

spara11 nov – Gioia Sannitica. Dieci anni di reclusione. Questa la condanna emessa dal giudice nei confronti di Giovanni Capuozzo, carpentiere di professione, che il sei luglio del 2012 uccise con un colpo di fucile il ladro albanese che stava per introdursi nella camera da letto delle sue due figlie, nella sua casa in località Fossalagno, a Gioia Sannitica, nel pieno della notte.

Omicidio volontario è la contestazione mossa all’uomo al quale sono state concesse le generiche prevalenti. Il pm della procura che ha svolto le indagini, Silvio Marco Guarriello, aveva chiesto esattamente la pena di 10 anni di carcere.

Il carpentiere dovrà anche pagare ai familiari della vittima 50 mila euro di danni, ma si tratta di una cifra che potrebbe essere poi quantificata con esattezza in sede civile. La moglie dell’albanese si era, infatti, costituita parte civile nel procedimento.

Si pensa già al ricorso in Appello, subito dopo il deposito della motivazione della sentenza.



   

 

 

9 Commenti per “Uccise il ladro albanese per proteggere le figlie: condannato a 10 anni”

  1. E’ una cosa vergognosa, io difendo con le unghi e con i denti casa mia, c’è stata violazione della privacy? Si! E’ entrato senza invito? SI! Era intenzionato a svaligiare la casa e Dio solo sa come avrebbe potuto reagire? Si l’ha fatto…e chi viene condannato? Il proprietario!!! In Inghilterra un giudice disse ai famigliari del ladro: se l’è cercata!!!

  2. Auguro al giudice che non gli capiti la situazione di Capuozzo! Però gli vorrei chiedere se fosse capitato a lui cosa avrebbe fatto? ???

  3. il Signor Giovanni Capuozzo dovrebbe fare le contro dennunce per violazione di domicilio e tutti gli altri reati che il ladro a commesso nei suoi confronti ed essere lui a chiedere i danni alla vedova. Basta con questa giustizia che ti impedisce di vivere serenamente e di rovina quando difendi le tue cose e i tuoi diritti

  4. forse l’albanese aveva un mandato di perquisizione ? mi meraviglio che il P.M. non abbia anche chiesto l’aggravante per intralcio alla giustizia. queste sono cose dell’altro mondo !!!

  5. 10 anni è la pena che bisognerebbe inliggere al giudice che l’ha condannato!!!!!

  6. Ma dai doveva fargli almeno provare le figlie.
    Decisamente la giustizia e la legge sono da rifare.

  7. allora l’unica soluzione è lasciarsi derubare magari malmenare fino ad essere ucciso, lasciare che violentino le nostre figlie.
    E poi tutto a posto, ci sarà la notizia, il malvivente sarà forse condannato oppure patteggerà una lieve pena …. Ma che razza di paese è questo che punisce chi difende la propria famiglia, là dove lo stato non è capace di fare

  8. Auguro al giudice lo stesso! Io diffendo la mia famiglia dai malviventi ,da gente che mi entra in casa per Dio sa fare cosa, puodarsi anche violenza e molto altro, ne abbiamo sentito di tutti i colri… e alla fine sono io la colpevole?! In che buco nero sta sprofondando la giustizia!? Anzi credo che non esiste più la giustizia, visto che e dalla parte dei cattivi! Mi dispiace moltissimo per il signore che ha difeso le sue bimbe, io farei lo stesso !!

  9. Siamo in Europa vogliamo i giudici di altre nazioni i nostri mandateli in Libano o in Siria al posto dei profughi

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -