“Certificazioni mediche non valide”, lasciati a terra 180 migranti

agrigento

 

Agrigento, 11 nov – Sono stati lasciati a terra i 180 migranti che, da Comiso, dovevano essere trasferiti a Bologna in aereo. A comunicarlo il sindacato di Polizia Consap, il quale, attraverso una nota, racconta che il pilota dell’aereo noleggiato per il trasferimento, appartenente alla compagnia austriaca “Lauda Air”, si sarebbe rifiutato di far salire i passeggeri perchè non avrebbe ritenuto valide le certificazioni mediche rilasciate dall’Asp di Agrigento e dal Centro di prima accoglienza di Pozzallo.

Gli stranieri, originari di Ghana, Burkina Faso, Nigeria e Gambia, provenivano da strutture di Agrigento e sarebbero dovuti partire alla volta di Bologna. Ma l’aereo è decollato vuoto dopo ore di attesa. Successivamente è stato organizzato un altro volo con una diversa compagnia e gli immigrati sono partiti.

“Tutto questo è intollerabile – commenta Igor Gelarda, dirigente nazionale e segretario regionale della Consap Sicilia – vorremmo proprio sapere se (e ci muoveremo per far presentare una interrogazione parlamentare in merito) questo viaggio a vuoto lo stanno comunque pagando i cittadini italiani“.

agrigentonotizie.it



   

 

 

1 Commento per ““Certificazioni mediche non valide”, lasciati a terra 180 migranti”

  1. Oh ma guarda un po’, si preoccupano per un cazzo di volo andato a vuoto, si preoccupano e si domandano se lo paghiamo noi poveri cristi italioti….
    ehmmmm e tutto il resto? Albergo, stipendio, ricariche, sigarette?

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -