Rapporto Fbi: “Churchill voleva l’atomica su Mosca”

Churchill-atomica

 

9 NOV – Un attacco nucleare preventivo per “cancellare” il Cremlino e annientare Stalin. Era l’idea di Winston Churchill nel 1947, quando ancora l’Unione sovietica non possedeva l’atomica. Lo rivela un memorandum segreto dell’Fbi pubblicato nel libro ‘When Lions Roar’ del giornalista Thomas Maier, in uscita in Gran Bretagna.

Churchill voleva fare pressioni sul senatore repubblicano Styles Bridges per arrivare fino all’allora presidente Usa, Harry Truman, e convincerlo ad attaccare i sovietici. ansa



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -