Israele: se Hezbollah ci attacca, il Libano torna all’età della pietra

hezbolla

 

5 NOV – Se Hezbbollah attaccasse Israele, la reazione militare dello Stato ebraico sarebbe tale ”da far piombare il Libano all’eta’ della pietra”. Questo avvertimento e’ giunto dal ministro israeliano dei trasporti, un dirigente del Likud, in risposta ad un minaccioso discorso pronunciato oggi dal leader degli Hezbollah, Hassan Nasrallah, in occasione della solennita’ sciita della Ashura.

Nasrallah ha affermato che la sua organizzazione e’ in grado di colpire ovunque nel territorio israeliano e di bloccare le attivita’ nell’aeroporto internazionale di Tel Aviv e nei porti.

Il ministro Katz ha cosi’ replicato: ”Sara’ bene che il codardo e sbruffone Nasrallah lo sappia: quella opzione per lui non esiste, perche’ se si realizzasse distruggeremmo il Libano fin dalle fondamenta. Quel Paese tornerebbe allo stato della pietra, mentre lui stesso si troverebbe sepolto sotto macerie”.

L’esercito israeliano prende comunque sul serio le minacce degli Hezbollah. Nei giorni scorsi un alto ufficiale ha ammesso che se si scatenasse un nuovo conflitto con gli Hezbollah, l’aeroporto di Tel Aviv e il porto di Haifa sarebbero paralizzati fin dal primo giorno di guerra. (ANSAmed).



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -