Francia: sorvolo di droni sospetti sulle centrali nucleari

droni

 

3 novembre  – In meno di un mese sono stati registrati decine di sorvoli da parte di droni non identificati su 13 siti nucleari francesi. Voli misteriosi che pongono diversi interrogativi e ai quali le autorità non sanno dare risposte. “Non abbiamo alcuna pista”, ha dovuto riconoscere il ministro dell’Ecologia francese, Segolene Royal, citato dal quotidiano Liberation.

Ad inquietarsi non sono solo le autorità e le società che gestiscono le centrali, ma anche le associazioni antinucleariste, tutti si interrogano sulla sicurezza delle centrali e su possibili attacchi terroristici. “La loro vulnerabilità è un tema tabù”, ha commentato il deputato verde Denis Baupin.

Intanto il ministero degli Interni francese ha evocato la creazione di un sistema di trasmissione di segnali radio per neutralizzare gli oggetti volanti ed autorizzare l’abbattimento di droni sospetti.

Il mercato dei droni, in Francia come nel resto del mondo, è in piena espansione. Entro il 2020 si calcola che nei cieli americani possano operare non meno di 20mila droni. In Francia, il pacco-droni sarà sicuramente fra i gadget di lusso più venduti. tiscali



   

 

 

Commenti chiusi

Se segui ImolaOggi.it
fai una donazione!

Grazie al tuo contributo, ci aiuterai
a mantenere la nostra indipendenza
Grazie per la tua donazione!


IBAN: IT78H0760105138288212688215

Donazione con PostePay
5333 1710 1181 9972
codice fiscale MNCRND56A30F717K

oppure fai una donazione con PayPal

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -