Ebola, ONU: eccessive le precauzioni per il personale sanitario

bankimoon

 

4 nov. (TMNews) – Le precauzioni a cui è sottoposto il personale sanitario che lotta contro l’Ebola al ritorno dalle zona colpite dal virus sono eccessive. Lo ha denunciato il segretario generale delle Nazioni Unite, Ban Ki-moon.
“Ci sono vincoli supplementari e discriminazioni contro il personale sanitario che non sono necessari”, ha dichiarato Ban durante una conferenza stampa a Vienna, in cui ha reso omaggio a “queste persone che rischiano la vita”.

ONU: Ebola minaccia pace e sicurezza, ci serve un miliardo di dollari  (piu’ ebola = piu’ fondi)

Aumentano gli sforzi per diffondere l’ebola: 10 soldati USA in isolamento a Vicenza

onu

Ebola: 60 Militari USA in quarantena in Italia, qualche perplessità

Il segretario generale ha in particolare menzionato periodi “di quarantena che non sono fondati su prove scientifiche”. La recente quarantena disposta per un’infermiera tornata dalla Sierra Leone, completamente asintomatica, ha scatenato vive polemiche negli Stati Uniti. Secondo gli esperti, questi periodi di quarantena sono controproducenti nella lotta contro il virus.
Stando all’ultimo bilancio pubblicato il 31 ottobre dall’Oms (Organizzazione Mondiale della Sanità), l’epidemia attuale di febbre Ebola ha colpito 13.567 persone e provocato 4.951 morti.
(fonte AFP)



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -