Ucraina, Mogherini: il voto è illegale, la Ue non lo riconoscerà

L.elettorale: Renzi non c'e' in Aula ma banchi governo pieni

 

3 nov – La Mogherini, diventata (non si sa come) ministro degli esteri italiano in un governo non eletto, ma imposto dal presidente Napolitano, si mette a dare lezioni di legittimità sul voto in altri Paesi, dove almeno le elezioni le fanno.

Le elezioni  nelle Repubbliche popolari di Donetsk e Luhansk “sono un nuovo ostacolo sul sentiero verso la pace in Ucraina. Il voto è illegale e illegittimo e l’Unione europea non lo riconoscerà”.

Comunista, pacifista, filo-Usa e antirazzista: chi è Federica Mogherini, lady Pesc

Le battaglie suicide di Lady Mogherini, follia collettiva dell’UE che vorrebbe colpire Mosca

Le pericolose frequentazioni di Federica Mogherini

Così dichiara in una nota l’alta rappresentante per la Politica estera dell’Unione europea, Federica Mogherini. Le elezioni, termine che viene indicato tra virgolette, “si sono svolte contro il contenuto e lo spirito del protocollo di Minsk, firmato dai delegati del Gruppo di contatto trilaterale, e ostacolano gli sforzi per trovare una soluzione politica sostanziale alla crisi”.

Mogherini precisa che “le elezioni locali anticipate nel rispetto della legge ucraina, come previsto dal protocollo di Minsk, sono il mezzo legale e legittimo di rinnovare il mandato democratico delle autorità locali in quelle parti dell’Ucraina”.



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -