Immigrazione, Alfano: nel 2011 fu colpa del governo Berlusconi

ALFANO

 

30 ottobre  – “Mare nostrum chiuderà secondo un’uscita che il governo stabilirà molto a breve”. Lo ha detto il ministro dell’Interno, Angelino Alfano, rispondendo al question time al Senato sul tema della gestione dei flussi di immigrati.

“Mare Nostrum – ha aggiunto Alfano – è stata chiaramente una operazione emergenziale. E’ stata la risposta italiana alla tragedia di Lampedusa” dopo la morte in mare di 366 immigrati. Alfano ha voluto ringraziare la Marina militare “per lo straordinario lavoro svolto”.
Il ministro dell’Interno, inoltre, ha ricordato che il governo Berlusconi, nel 2011, “scelse di trasformare Lampedusa in un un disastro colossale con un danno di immagine forse non più rimediabile”. “L’isola fu sottoposta – ha aggiunto Alfano – ad un pressione totale per dimostrare che i migranti erano lì”.
Rispetto ad allora “è cambiato oggi il profilo dell’immigrazione”, ha sottolineato Alfano. “Oggi non siamo di fronte a una immigrazione economica” ma si è di fronte a ondate di profughi. E questo ha posto l’Italia di fronte a obblighi internazionali e quindi “a cambiare le modalità di accoglienza”. tiscali



   

 

 

1 Commento per “Immigrazione, Alfano: nel 2011 fu colpa del governo Berlusconi”

  1. Alfano è sempre più esilarante !

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -