“L’Occidente immorale e malvagio è incapace di produrre un leader come Putin”

“L’Occidente immorale, malvagio e in declino è incapace di produrre una leadership della qualità di Putin”

putin

 

28 ottyobre – Paul Craig Roberts sul suo sito invita i lettori a documentarsi sull’intervento tenuto da Vladimir Putin all’11esimo incontro del Valdai Internazionale Discussion Club. Questi, scrive Craig Roberts, sono i commenti di un leader politico umanitario, che il mondo non ha mai avuto.

Confrontate Putin con l’inquilino della Casa Bianca o con i suoi burattini in carica in Germania, Regno Unito, Francia, Giappone, Canada, Australia, e vedrete la differenza tra una cricca criminale e un leader che lotta per un mondo umano e vivibile in cui siano rispettati gli interessi di tutti i popoli, prosegue Craig Roberts.

In una società occidentale sana, le dichiarazioni di Putin sarebbero state riportate integralmente e dibattiti organizzati con osservazioni di esperti come Stephen F. Cohen. Cori di approvazione sarebbero stati ascoltati in televisione e letti sulla carta stampata. Ma, naturalmente, nulla di tutto questo è possibile in un paese i cui governanti sostengono di essere il paese “eccezionale” e “indispensabile” con un diritto di egemonia sul mondo.

Per Washington e i suoi media nessun paese conta se non Washington stessa. “Sei con noi o contro di noi”, che significa “siete i nostri vassalli o i nostri nemici.” Questo significa che Washington ha dichiarato la Russia, la Cina, l’India, il Brasile e altri paesi del Sud America, l’Iran, e il Sudafrica di essere nemici.

Si tratta di una grossa fetta del mondo per un paese in bancarotta, odiato dai suoi popoli vassalli e da molti dei suoi sudditi, che non ha vinto una guerra da quando ha sconfitto il piccolo Giappone nel 1945, utilizzando le armi nucleari, l’unico uso di tali armi terribili nella storia del mondo.

Come americano, scrive Craig Roberts, fatico ad immagine qualsiasi noto politico americano, o qualsiasi professore di Harvard, Princeton, Yale, Stanford in grado di dare un indirizzo ad un gruppo di discussione della qualità delle osservazioni di Putin. Provate a trovare qualsiasi politico americano in grado di rispondere con precisione e direttamente alle domande.

Nessuno può leggere commenti di Putin senza giungere alla conclusione che Putin è il capo del mondo, sostiene Craig Roberts.

A parere di Craig Roberts, Putin è una figura torreggiante e non si meraviglierebbe se Washington lo avesse incluso nella lista dei soggetti da eliminare, magari utilizzando uno dei terroristi islamici che la CIA supporta in Russia.

A differenza di un presidente americano, che non osa muoversi tra la gente apertamente, Putin non è tenuto a distanza dalla gente. Putin è a suo agio con il popolo russo e si confonde in mezzo a loro. Questo lo rende un facile bersaglio per la CIA, utilizzando magari un terrorista della Cecenia, un attentatore suicida jihadista, o il tradizionale “pazzo solitario”.

L’Occidente immorale, malvagio e in declino è incapace di produrre una leadership della qualità di Putin, conclude Paul Craig Roberts.

antiplomatico



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -