Ebola, coordinatore UE: servono 40mila esperti al piu’ presto

ebolajB

 

28 ott. – Per far fronte all’epidemia di ebola “devono essere mobilitati 40.000 esperti” nel piu’ breve tempo possibile. E’ l’appello lanciato da Christos Stylianides, neo-designato coordinatore Ue per la lotta all’ebola, parlando durante la sua prima conferenza stampa dopo la nomina della settimana scorsa.

Stylianides ha sottolineato che gli esperti che si recheranno nella regione “devono ottenere garanzia che saranno evacuati in caso di necessita’.” Il coordinatore ha insistito che “lavorera’ con gli Stati membri per organizzare le operazioni di evacuazione” del personale europeo potenzialmente affetto dalla malattia.

Stylianides ha ribadito che i rischi di ebola “sono stati sottostimati” dalla comunita’ internazionale, e che l’epidemia “rischia di estendersi ben oltre l’Africa Occidentale” se non si agisce presto e in modo efficace e coordinato. Funzionari della Commissione europea spiegano che “non tutti i 40.000 nuovi lavoratori devono essere necessariamente internazionali”. Se riuscissimo a raggiungere la cifra di 5.000 esperti europei sarebbe un gran risultato,” spiega un funzionario. Tuttavia, vista la carenza di personale addestrato nei paesi colpiti dall’epidemia, gli esperti sanitari locali “dovranno essere formati molto rapidamente,” spiega l’alto funzionario Ue.

La cifra di 40.000 esperti addizionali deriva dalla necessita’ di mettere a disposizione in Liberia, Guinea e Sierra Leone un numero di “5.000 letti in piu'” nei prossimi due mesi. “Per ogni letto servono 8 esperti,” spiega il funzionario. agi



   

 

 

Commenti chiusi

Le pubblicazioni sul Sito Imolaoggi.it non hanno alcun carattere di periodicita'              © 2017 Imola Oggi. All Rights Reserved. Accedi -